Per quanto tempo dovresti tenere il tuo nuovo tatuaggio avvolto o fasciato?

Prima dell’applicazione di pomate e creme curative si passa al bendaggio o all’impacco sul tatuaggio. Per questi, il tempo di rimozione è diverso, e abbiamo spiegato tutto proprio qui.

Il processo di tatuaggio è sorprendente ogni singola volta, indipendentemente dal dolore su diverse parti del corpo. Ma questo processo non è tutto divertimento e giochi, e dovresti concentrarti esclusivamente e completamente sull’aftercare perché una volta che l’artista ha fatto il suo lavoro, ora devi prenderti cura del tatuaggio.

L’aftercare è cruciale per una corretta e piacevole guarigione del tatuaggio, e il passo immediato, a breve termine aftercare è il wrapping o bandaging del tatuaggio. L’artista inserirà una sorta di strato protettivo sopra il tatuaggio, ma tu dovrai rimuoverlo e continuare l’aftercare a casa.

Quindi, probabilmente vuoi sapere quando è il momento giusto per rimuovere questo strato protettivo?

Quanto tempo dovresti tenere il tuo nuovo tatuaggio avvolto?
Ci sono due tipi principali di strati protettivi per i tatuaggi; un tattoo wrap e un bendaggio per tatuaggi.

L’impacco per il tatuaggio viene tenuto per non più di poche ore, o più precisamente fino a quando si arriva a casa dopo la sessione di tatuaggio. Una volta arrivati a casa, si dovrebbe immediatamente rimuovere il bendaggio, pulire e applicare una pomata curativa. Il bendaggio non viene tenuto più a lungo, perché il suo scopo è solo quello di proteggere i tuoi vestiti dalla fuoriuscita di sangue e inchiostro e di proteggere la pelle appena traumatizzata dall’attrito con i vestiti.

La benda per tatuaggi, o anche conosciuta come benda adesiva per tatuaggi è tenuta per un massimo di 4 giorni. Questo tipo di benda è autoadesiva, e viene indossata per 4 giorni per guarire inizialmente il tatuaggio. Dopo questi 4 giorni, viene rimosso con un movimento di peeling, e seguito da applicazioni di pomata alcune volte al giorno.

Che cos’è un tattoo wrap?

Un tattoo wrap è un materiale che tutti conosciamo e che abbiamo visto nella vita quotidiana – è l’involucro trasparente da cucina comunemente usato in ogni casa. Questo è il tipo di involucro che viene rimosso immediatamente all’arrivo a casa dopo la sessione di tatuaggio.

Il suo unico scopo è quello di prevenire la perdita disordinata di linfa, residui di inchiostro e sangue – perché il tatuaggio molto probabilmente trasuderà questi subito dopo la sessione. Questo tipo di impacco non è destinato ad essere tenuto per più di qualche ora. Quando lo rimuoverai, noterai quanto sia facile farlo – semplicemente scivolerà via dal tatuaggio, e scoprirà un tatuaggio viscido e umido sotto. Successivamente, basta lavare il tatuaggio e applicare la pomata.

Cos’è una benda per tatuaggi?
La benda per tatuaggi, altrimenti nota come benda adesiva per tatuaggi, è una speciale benda di grado medico approvata che è adesiva da un lato e opaca dall’altro (il lato esterno). Questo bendaggio mantiene il tatuaggio al sicuro da agenti inquinanti, sporcizia, qualsiasi germe o batterio che potrebbe entrare in contatto con la tua pelle, e così via. È un tipo di guarigione migliorato per i tatuaggi perché non richiede pomata nei primi 4 giorni in cui la indossi, e lascia che il tatuaggio guarisca da solo inizialmente.

La pomata che applichi dopo i primi 4 giorni sarà solo un’applicazione di routine per mantenere il buon nutrimento della pomata – la guarigione principale avviene sotto la benda! Ciò che rende questo bendaggio così sorprendente è che quando lo rimuovi, il residuo crostoso (copiato all’interno del bendaggio) viene via – lo stesso residuo che altrimenti si seccherebbe, si creperebbe e si sbuccerebbe durante i primi giorni di non indossare un bendaggio del genere!

La benda per tatuaggi o benda adesiva è un modo molto pratico, e aggiornato, moderno di curare un tatuaggio. Ci sono ancora alcuni artisti che evitano di usarlo, e questo è anche giusto, ma con esso, la guarigione è più pratica.

Quando usi le bende adesive di grado medico Saniderm ottieni colori più vibranti e neri più scuri. Saniderm lo fa bloccando l’umidità di cui il tuo corpo ha bisogno per guarire rapidamente, ridurre la desquamazione ed eliminare la secchezza e la crosta del tuo tatuaggio.

Per esempio, questo è un – rinomato, sicuro, dimostrato di funzionare come una meraviglia per la guarigione efficace dei tatuaggi. La sensibilità sarà diminuita, il peeling quasi al minimo dopo la rimozione, la pelle è sana durante tutto questo processo di usura, e i colori rimarranno intatti e perfetti una volta che questo viene rimosso! E, se siete allergici al lattice e componenti simili, nessuna preoccupazione, questo è senza lattice. Un altro dovrebbe essere anche impermeabile e promuove la guarigione veloce e sicura del tatuaggio. Impedisce a qualsiasi batterio di penetrare sotto lo strato, mentre permette anche la traspirazione in modo specifico.

Come rimuovere l’impacco o la benda da un tatuaggio?
La rimozione del semplice e basilare bendaggio per tatuaggi è quanto di più semplice ci possa essere. Hai solo bisogno di lavarti le mani, e scartare questo involucro domestico – questo è tutto. Sarà umido, avrà fluidi come residui di inchiostro e sangue o fluido linfatico, ma va direttamente nel cestino dopo la rimozione.

Come rimuovere l’adesivo trasparente?
Quando i primi 4 giorni (contando il giorno in cui hai fatto il tatuaggio) sono passati, è il momento di rimuovere il bendaggio adesivo. La procedura non è complessa, e ci sono solo alcune cose basilari e semplici da tenere a mente.

Questo bendaggio adesivo non scivola via – invece, ti sembrerà di “staccare” lentamente questo strato trasparente, e questo staccarsi non è la cosa più veloce del mondo! La maggior parte degli artisti consiglia di entrare nella doccia mentre lo rimuovete, o semplicemente di far scorrere dell’acqua tiepida, non troppo forte, sul bendaggio adesivo mentre lo staccate.

L’acqua tiepida lenirà la pelle e la farà sentire ‘umida’ e accogliente durante questa procedura di un minuto. Una volta rimosso, l’intero adesivo dovrebbe avere il tatuaggio copiato all’interno! Questa ‘copia’ del tuo tatuaggio è tutto il residuo e la linfa viscida che altrimenti sporcherebbe i tuoi vestiti nelle prime ore dopo il tatuaggio.

A questo punto, il tatuaggio dovrebbe essere quasi del tutto guarito, e dovresti continuare con l’unguento ancora per qualche giorno, 2-3 volte al giorno, solo una piccola goccia, per nutrire la pelle come una normale cura della pelle.

Posso riavvolgere il tatuaggio dopo la prima rimozione?
No, non ce n’è bisogno. Non è necessario, anche se il tatuaggio guarisce bene con più re-wrapping, basta investire più sforzo nelle sessioni di wrapping, e il risultato è lo stesso, indipendentemente dal wrapping. Semmai si soffoca il tatuaggio e non si lascia respirare la pelle sotto quello strato. Una volta che il trasudamento di liquidi, sangue e inchiostro si ferma, dovresti semplicemente pulire il tatuaggio 1-2 volte al giorno (per esempio quando sei sotto la doccia), e applicare una pomata curativa.

Il trasudamento è più intenso nelle prime ore dopo la sessione, e potrebbe continuare minimamente fino alla fine delle prime 24 ore, ma dal mattino successivo, ci sarà un trasudamento minimo. Quindi, lascia respirare la pelle, puliscila bene e delicatamente, e applica la crema regolarmente circa ogni 3 ore – questo è tutto ciò di cui hai bisogno, a meno che tu non indossi un bendaggio per tatuaggi, che in quel caso non richiede nessun riavvolgimento o crema nei primi 4 giorni. Anche dopo aver rimosso questo bendaggio, non è necessario alcun impacco.

Posso fare la doccia quando indosso un bendaggio per tatuaggi?
Certamente! Questa è la parte migliore della guarigione del tatuaggio con questo bendaggio. È impermeabile e guarisce il tatuaggio da solo, quindi puoi entrare liberamente nella doccia quando e quanto vuoi, a patto che non strofini quella zona con spugne, o sapone, o simili. Lascialo stare e fai la doccia al resto del corpo come al solito.

Cosa succede se rimuovo il bendaggio del tatuaggio troppo presto o troppo tardi?
Come regola generale, il bendaggio non dovrebbe essere rimosso prima di almeno 3 giorni, 4 è ottimale, ma aspetta sempre almeno 72 ore prima di toglierlo. Molto prima di questo potrebbe ancora rappresentare un rischio per i germi che toccano i pori relativamente aperti e sensibili, quindi per favore evitatelo il più possibile.

Più a lungo di 4 giorni non è necessario, perché noterai come la benda inizia a sollevarsi ai bordi entro il 4° giorno, e il tatuaggio “segnalerà” da solo che è ora di rimuoverla e godersi un tatuaggio guarito!

Conclusione

Fai molta attenzione all’aftercare, perché il tuo artista non sarà lì a casa con te a segnalarti come un allarme il momento giusto per rimuovere impacchi, bende o applicare creme. Puoi chiamarlo e consultarlo nel caso tu abbia dimenticato qualcosa, ma tutto lo sforzo a casa è su di te!

Devi ricordare: se ti hanno applicato un semplice bendaggio, rimuovilo nelle prime ore a casa, e continua con le creme. E, se avevi un bendaggio per tatuaggi, aspetta 3 o 4 giorni interi, staccalo delicatamente sotto un getto d’acqua tiepida (per maggiore comodità), e continua con le creme, ma non troppo eccessivamente – proprio come una normale cura della pelle.

Non dimenticare i tempi di queste regole e buona fortuna!

Guess You Would Like:  Tattoo Aftercare - Come prendersi cura di un tatuaggio